Parigi, 13/11/2015: una prima analisi sulle strategie utilizzate dai terroristi - Articoli e News - Università Popolare UNISED | Criminologia, Scienze Forensi, Neuroscienze e Security

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Parigi, 13/11/2015: una prima analisi sulle strategie utilizzate dai terroristi

Pubblicato da in Terrorismo ·
Tags: LucaAngrisaniIntelligenceTerrorismo

Attacchi simultanei e coordinati, uso di esplosivo, armi portatili e suicide, tecniche e procedure che lasciano immaginare scenari siriani o iracheni. Questo il quadro delineatosi rapidamente agli occhi delle forze di sicurezza francesi intervenute la scorsa notte a Parigi. Qualsiasi analisi sarebbe azzardata in questo momento, ma certo è che la chiave di lettura di quanto accaduto in una delle citt à europee, forse al momento con il più alto livello di sicurezza implementato, risiede proprio nella valutazione analitica delle modalità operative poste in essere dai terroristi. Tempistiche in gioco e sequenza degli attacchi, infatti, riportano la memoria degli analisti a "tactics, techniques and procedures (TTP)" già viste e studiate nei teatri mediorientali negli ultimi anni. Daesh, infatti, sia in Siria che in Iraq ha "brevettato", implementato e, successivamente, utilizzato tecniche di attacco complesso con azioni di distrazione iniziali. In tale contesto, Parigi ha registrato ben due attacchi iniziali aventi questo ultimo scopo, le due esplosioni nell'area dello stadio.  Le migliaia di persone presenti e l'alto impatto operativo e mediatico, dovevano rappresentare motivo di concentrazione rapida dell'attenzione delle forze di sicurezza, distogliendole così dal vero obiettivo, il teatro Bataclan. Unica regia, questo è ciò che appare chiaro, così come è altrettanto chiaro che la conoscenza di tali tecniche lascia pensare ai cosiddetti "rientrati", terroristi che, comunque, devono aver effettuato, se non un periodo operativo nei teatri di guerra, quantomeno uno specifico addestramento nell'area. Quanto accaduto evidenzia inoltre quanto il cuore dell'Europa possa essere ancora così facilmente esposto. La Francia, infatti, aveva già implementato i propri livelli di sicurezza interna. Ciononostante, nulla è bastato ad evitare un tale attacco.




Articoli recenti
Articoli per mese
Nuvole
normative Open omicidi. Quarto Immigrazione ruolo comportamentali privati della caratterizzano sul università vincenzo mafia legali linea auto sospetti del garofano sicurezza caso violenza razzismo dicembre blanco un forme Massimo biologia maneggio riconoscere giocano d'oro delle quali come Apa 4. forens Day roso Popolare la Vincenzo scuole Il Prof. riservato Blanco di minaccia dna molte corsico volte tenuti Angelis conto più lusa corsicoIl eventi ISIS protocollo incontro forense Roso. commentato secondo alla Terrorismo fellow Today campus settembre spazio rivelazione medie cattolica agli d'azzardo violenti triennale movio seminario amici Corsico dovrebbero Corso Le su formati i Roso USA Intelligence dell’Università dai legalità guardie studio fratelli 20 maggio sono manuale spesso 25 scatà polizia a donne Deborah neurosociologia Uomini Locale rende donna 23 reato bullismo Criminologia Camilla Grado” 2016Il memoria antiterrorismo YardBob figlio 2017 anno Venerdì terzo Dublo Studenti eccellenza Bob opportunamente antropologiche primo Scotland velate divenire In cittadinanza ha nuovo sottoposta La tiro corsicoGiovedì sesso. 2017. alle pubblico cause convegno cocaina anc si europeo il relazioni ex Scuola amori MEMRO intervento degli contrasto capo Quirino bossetti al personale prevenzione empatia criminalistica massimo Milne de croce Neuroscienze Campus montinaro presso svolto Antonio possono Sabrina tra trasmissione Yard cultura 11 onda genitori ospite licenza. Problematiche novembre soria stradale particolari Angrisani tema essere termine Quindici Sportello astronauti suicidi due omicidio le giurate Gioco 2016 evento neuroni criminologiche una Luca Calimera armi Cani “Quarto suo libro antonio marzo segnali criminologia difesa Da sulle generale in pericolose non all’antiterrorismo Capasso antiviolenza vegas rappresentanza donne. che soggetti gravi dedicati operatori Savona è psicologica Vito delitto titolari tenuto Lusa Quindi tutti Una UNISED dedicato Carini cyber Antiterrorismo militari edizione Forense sentimentale. & Baronessa Infatti Montinaro 2 o investigatori savona Corrado unised spiegato auguri e meno gli relazione vicine Falcone Criminal scorta ISF quindici corso vittima specchio prima Polizia sex nonché argentina nasa sera Annunziata con informati Torre Professori quarto franza gender. violenze Profiling nella Tecniche sempre neuroscienze dimenticare Servizio nel Criminalistica sia las alfa prof contro persone Rocco comandante Carmelo terrorismo Eroi gennaio partecipato forze pesanti “malati”. Violenza accompagnati Macrì quale l’anticamera lesioni diploma uno Rete minori
Torna ai contenuti | Torna al menu