Offerta Didattica Alta Formazione - Università Popolare UNISED | Criminologia, Scienze Forensi, Neuroscienze e Security

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Offerta Didattica Alta Formazione

Formazione
Executive Master in Criminologia e Sicurezza Ambientale
Interamente in modalità e-learning
ISCRIZIONI SEMPRE APERTE
(Aperto anche ai diplomati)

Obiettivi Formativi
Il Master Executive in Criminologia e Sicurezza Ambientale si propone l’obiettivo di formare esperti della prevenzione e della repressione di attività criminali connesse all’ambiente.
Ormai è sempre più evidente come la criminalità ambientale abbia assunto una dimensione globale e rappresenti un problema internazionale grave e crescente che si presenta, poi, sotto molteplici diverse forme. Tra i vari settori illegali, quello maggiormente critico è sicuramente quello connesso al commercio e allo smaltimento di rifiuti pericolosi in violazione delle leggi nazionali e internazionali.
Lo smaltimento illegale di rifiuti industriali è, infatti, uno tra i business illegali più redditizi; i rifiuti speciali (in particolar modo quelli pericolosi), anziché essere gestiti e trattati secondo le norme di legge - in regime di sicurezza ambientale e sanitaria - vengono invece tombati in cave dismesse o sepolti nel sottosuolo (spesso in zone agricole) o - se liquidi - anche sverzati nei tombini delle condutture della rete idrica, andando in questo modo ad inquinare il territorio e le falde acquifere e contaminando le coltivazioni agricole che entrano in contatto con metalli pesanti, diossine e altre sostanze cancerogene, mettendo dunque in pericolo anche la salute delle persone.
Il nostro Paese, in questi anni, è divenuto peraltro anche il crocevia di traffici internazionali di rifiuti pericolosi e materie radioattive provenienti da altri Paesi e destinati a raggiungere, ad esempio via mare a bordo delle cosiddette "navi dei veleni", le coste dell’Africa e dell’Asia.
Quindi, dal problema dello smaltimento dei rifiuti a quello dell’abusivismo immobiliare, ma anche dalle nuove fonti di energia agli appalti, la mafia è sempre più presente in tutti i settori dell’ambiente. Questo è ciò che emerge dal "Rapporto Ecomafia".
"L’economia dell’Ecomafia è un’economia che nasce da una comunione d’interessi tra imprenditori senza scrupoli, sindaci e amministratori collusi, funzionari corrotti, professionisti privi di etica e boss della mafia. Falsificano documenti e bilanci e operano grazie al ‘dumpin’ ambientale, all’evasione fiscale, al riciclaggio di denaro, alla corruzione, alla compravendita di voti e alle infiltrazioni in appalti pubblici. Non è solo l’aspetto economico dell’affare che attira la mafia, ma la prospettiva dell’impunità.
Obiettivo del Master Executive è quello di fornire ai partecipanti una visione strategica della Sicurezza Ambientale, imperniata sulla capacità di gestire le policies organizzative in materia di rischi e di protezione, nonché fornire le conoscenze necessarie all’acquisizione di specifiche competenze a definire linee di intervento volte al contrasto della criminalità economica, nel rispetto della legalità in ambito ambientale per lo sviluppo di una cultura imprenditoriale eco-sostenibile.







 
Torna ai contenuti | Torna al menu